SOCIAL MEDIA MARKETING

Qualche giorno fa ricevo una mail da parte di un libero professionista: scrive che la sua pagina FB è gestita da una Social Media Manager, che è soddisfatta ma sente di aver bisogno di migliorare e imparare.
Chiedo di inviarmi il link della pagina FB per dare un'occhiata e come spesso accade scopro che é...

TUTTO MERAVIGLIOSAMENTE SBAGLIATO

Pagina molto ben curata: belle grafiche, belle citazioni e aforismi, formattazione dei testi come dio comanda e diverse brevi riflessioni su argomenti di settore.
Tutto molto bello ma con un unico problema: non serve a nulla.

E la cosa peggiore è che questo sia ancora la normalità per molti e ci sia bisogno di tornale sul tema.

Ancora troppe piccole aziende mettono in mano i social al grafico dato che è bravo e ha gusto o alla segretaria di turno perché sa scrivere bene.
Porto ancora le cicatrici delle mille battaglie fatte negli anni con i tanti grafici aziendali per far capire loro che nel marketing la bellezza dev'essere assoggettata ai risultati e non viceversa.
Se la sola bellezza vende OK....altrimenti manca un pezzo.
 

Se sei un marketer queste cose già le sai ed evita pure di leggere il resto.

Se invece sei un Social Media Manager, o hai iniziato da poco e lo vorresti diventare, leggi attentamente.

Nel micro-business la figura del Social Media Manager sparirà molto velocemente.

 

Piccole attività e liberi professionisti sono nel pantano e sempre più lo saranno: pochi soldini da investire in attività a ritorno zero.

Non basterà fare una meravigliosa attività di social content per meritarsi la paghetta a fine mese.

 

Non lo dico io ma lo imporrà sempre più il contesto e la dura fase che attraverseremo.

Il mio consiglio è questo:

 

Se vuoi lavorare con i social evolviti al più presto da SOCIAL MEDIA MANAGER a SOCIAL MEDIA MARKETER.

La differenza è molto semplice e se non la conosci te la spiego.

 

Il primo riempie le pagine social di attività e contenuti, il secondo riempie i locali e gli studi dei propri clienti.

Il primo esprime la propria creatività ed estro appoggiandosi a qualche piccola competenza.
 
Il secondo continuamente studia e applica principi pubblicitari e strategie di marketing.
Il primo verrà sempre più sottopagato e licenziato, il secondo sempre più ricercato e ben pagato.
 

A te la scelta.

Ricordati che spesso le aziende dicono COMUNICAZIONE ma si aspettano MARKETING.

Più piccole sono e più questo diventa vero: vogliono clienti e pensano basti una buona comunicazione social.

 

Un po' come dire che basta mettersi la cravatta per fare colpo su una bella ragazza.

Un po' come dire che basta comprare libri per essere intelligenti.

Un po' come dire che basta avere una macchina per muoversi e che la benzina sia un optional.

SOCIAL MEDIA MARKETING

Leggi bene: l'ultima parola è marketing ed è quella più importante.

Autore: Gabriele Prevato
Sono Consulente e Formatore in Marketing e comunicazione da oltre 10 anni.

 

Puoi sapere di più su Gabriele Prevato qui:
https://www.webfacile.info